Pannello sandwich STIFERITE GT

Stiferite GT è un pannello sandwich costituito da un componente isolante in schiuma polyiso, espansa senza l’impiego di CFC o HCFC, rivestito su entrambe le facce con lo speciale rivestimento Gas Tight triplo strato.

 

Category:
Marchio:

Descrizione

Il pannello sandwich STIFERITE GT è costituito da un componente isolante in schiuma polyiso, espansa senza l’impiego di CFC o HCFC, rivestito su entrambe le facce con lo speciale rivestimento Gas Tight triplo strato; si presenta di colore giallo paglierino, in forma di pannelli ricoperti con rivestimenti multistrato su entrambe le facce.
La schiuma di poliuretano espanso espanso si distingue per le sue eccellenti prestazioni di isolamento termico, resistenza meccanica, lavorabilità, leggerezza e durata. Le proprietà a tenuta di gas del rivestimento consentono di ottenere e mantenere nel tempo l’isolamento termico più elevato. Il pannello sandwich STIFERITE GT è indicato per coperture a falde, coperture piane sotto massetto o con membrane sintetiche o bituminose incollate, pareti perimetrali, pavimenti civili e industriali.
Le sue dimensioni standard sono 600 x 1200 mm con spessori standard di millimetri da 20 a 140; presenta una conducibilità termica λD=0,022 W/mK. Su richiesta e per quantità minime, i pannelli possono essere prodotti in varie dimensioni e i bordi possono essere battuti lungo i lati.

Caratteristiche tecniche del pannello sandwich STIFERITE GT

  • Reazione al fuoco euroclasse F; i pannelli sono utilizzabili in un campo di temperature continue normalmente comprese fra -40 °C e +110 °C. Per brevi periodi possono sopportare anche temperature fino a + 200° C, o equivalenti alla temperatura del bitume fuso, senza particolari problemi. Lunghe esposizioni a temperature superiori a +110° C potranno causare deformazioni alla schiuma o ai rivestimenti, ma non provocare sublimazioni o fusioni.
  • Buona resistenza alla trazione e alla compressione
  • Scarsa permeabilità all’acqua e al vapore
  • Grande stabilità dimensionale
  • Eventuali piccole zone di non adesione tra i rivestimenti e la schiuma hanno origine dal processo produttivo e non pregiudicano in modo alcuno le proprietà fisico-meccaniche dei pannelli.
  • Un’esposizione prolungata della schiuma poliuretanica ai raggi UV può causarne l’ossidazione superficiale, il fenomeno non pregiudica le caratteristiche e prestazioni fondamentali del pannello.